Caso Raggi. Di Maio:«La Lega parla di Roma quando è in difficoltà»

Il vicepremier Luigi Di Maio rompe il silenzio sul caso Raggi e, dopo giorni di attacchi insistenti da parte di Salvini al sindaco di Roma, dice la sua. 

"Quando la Lega è un po' in difficoltà, come in questo periodo e a loro i sondaggi pesano di più, quando sono in difficoltà rimettono in mezzo Roma. La lega la usa, è un giochino"; e poi aggiunge: "Io non rispondo nel merito perché quella città ce l'hanno lasciata così centrodestra e centrosinistra. Una città divorata negli anni da mafia capitale e un po' alla volta va messa a posto".

Interviene così a calmare gli animi infuocati che, in questo ultimo periodo, hanno destato l'attenzione su Roma e sul disagio in cui riversa. A lanciare un grido di difesa è stato anche il presidente della Camera, Roberto Fico, che ha dichiarato di essere vicino "come Stato a Virginia Raggi e a tutti gli altri sindaci che sono in trincea e che bisogna da loro supporto e non contrastarli".