Ilva, Di Maio e M5s contestati a Taranto: “Ci avete tradito”


A Taranto gli attivisti e i rappresentati delle associazioni che da anni chiedono la chiusura dell’Ilva e che hanno sempre appoggiato il Movimento 5 stelle adesso contestano, al tavolo permanente per il Contratto istituzionale di Sviluppo, i ministri pentastellati presenti, compreso il capo politico, Luigi Di Maio.

Le frasi sono molto forti: “ci avete tradito, mi fidavo di voi”, “i voti che avete preso qui non li rivedrete più”.

Luigi Di Maio dal canto suo risponde subito alle contestazioni: "Sono venuto qui anche per chiedere conto del miliardo di euro disponbili per Taranto ma che non è stato speso". Poi ai giornalisti aggiunge: "Sono tornato dopo tanti mesi perché volevo portare i fatti e capisco la rabbia della città. Comunque, posso dire che con il decreto crescita è stata abolita l'immunità penale per chi gestisce il siderurgico".