Dl "Sicurezza Bis". Salvini: «Mi arrabbierei se il Consiglio dei ministri non approvasse di lunedì»


«Mi auguro che nessun ministro dei 5 stelle perda tempo, questo sì sarebbe grave, mi arrabbierei se il Consiglio dei ministri di lunedì per calcolo elettorale di Di Maio o di qualcun altro non approvasse il decreto sicurezza bis».
Lo rende noto a tutti il vicepremier Matteo Salvini durante una sua diretta social, nella quale sottolinea la propria volontà di prendere provvedimenti in caso di non approvazione del dl "Sicurezza Bis".

Il ministro sottolinea che: «Ci sono misure contro le mafie, contro gli spacciatori, contro i trafficanti di esseri umani, contro chi aggredisce gli operatori delle forze dell'ordine» e avverte che è meglio che «nessun ministro dei 5 Stelle faccia il furbo. Un favore a Salvini se il decreto sicurezza bis viene approvato prima del 26? Scherziamo? La lotta alla mafia, ai delinquenti e ai violenti può aspettare?».

Sbotta così Matteo Salvini e questa volta ha promesso di arrabbiarsi se il decreto che lui stesso ha presentato, ma che i tecnici degli uffici giuridici di palazzo Chigi stanno smontando passo passo, avanzando delle obiezioni. La questione resta ancora aperta.