Inchiesta sui voli di Stato. Salvini: «Nessun volo della Polizia per fare comizi»


«Nessun abuso, nessuna irregolarità, nessun volo di Stato o della Polizia per fare comizi ma sempre per impegni istituzionali. Sfido chiunque a dimostrare il contrario».

Risponde così il ministro dell'Interno Matteo Salvini alla procura del Lazio della Corte dei Conti che ha aperto un fascicolo esplorativo sui voli effettuati dal vicepremier.
L'inchiesta sull'utilizzo degli aerei della polizia da parte del vicepremier è scaturita in seguito alla pubblicazione su "Repubblica" di un articolo Repubblica, che lo imputava di aver effettuato almeno 20 voli utilizzando mezzi della Polizia per raggiungere i suoi comizi elettorali.

Secondo quanto riportato dallo stesso articolo, «la Corte dei Conti ha aperto il fascicolo come atto dovuto, per chiarire se ci sia stato uno sperpero di risorse pubbliche».