La replica di Mentana a Salvini, «A noi fa un baffo una critica come questa»


«Salvini tanto per cambiare ha scelto un altro obiettivo, dopo scrittori e conduttori, ora i telegiornali. Evidentemente pensa che gli faccia gioco attaccare i telegiornali. Francamente, con tutto il rispetto per il ministro dell’Interno, a noi fa un baffo una critica come questa».

È questa la replica del direttore del Tg de La7, Enrico Mentana, che ha risposto alla provocazione del vicepremier Matteo Salvini il quale, nel corso di un comizio a Legnano, ha affermato che Tg1, Tg5 e il telegiornale del La7 dicono «fesserie».

«Forse dovremmo parlare del concorso Vinci Salvini che è stato lanciato sui social, - ha continuato Mentana in apertura del suo Tg - o forse più seriamente delle famose centinaia di migliaia di rimpatri promessi un anno fa in campagna elettorale, e che non ci sono stati affatto. Ma sicuramente il ministro ne avrà parlato nel suo comizio. Col sorriso sulle labbra, ricordiamo che abbiamo criticato anche chi ha governato prima di lui, con più titolo e per più lungo tempo, prima per queste scelte inconsulte e di offesa all’informazione. Certo, queste cose non ci fanno paura e non modificano il nostro modo di lavorare che sarà comunque sempre `sine ira et studio´, anche Salvini ha fatto il classico con noi, nei suoi confronti».