Operazione "Piazza Pulita": fermato il sindaco di Legnano


Il sindaco di Legnano, Giambattista Fratus, è stato arrestato dai finanzieri del Comando Provinciale di Milano che per lui hanno disposto il fermo domiciliare.

Su disposizione della Procura della Repubblica, il primo cittadino leghista è stato fermato stamattina con l'accusa di turbata libertà degli incanti e di corruzione elettorale. L'indagine, coordinata dal pm Nadia Calcaterra, è condotta dalla Guardia di Finanza di Milano all'interno dell'operazione "Piazza Pulita", che ha portato anche al fermo domiciliare dell'assessore alle opere pubbliche Chiara Lazzarini e all'arresto dell'assessore al bilancio e vicesindaco del comune di Legnano Maurizio Cozzi.

Secondo la procura, Fratus avrebbe inoltre procurato un incarico presso una partecipata alla figlia di un candidato escluso al primo turno, in cambio dell’appoggio elettorale al ballottaggio; promessa che sarebbe stata mantenuta con un incarico presso la "Aemme Linea Ambiente srl".