Salerno, aperta inchiesta su striscioni anti-Salvini


La procura di Salerno ha aperto un fascicolo in merito uno striscione anti-Salvini, esposto su un balcone lo scorso 7 maggio, quando il ministro dell'Interno ha fatto tappa in Campania per il tour elettorale della Lega.

La denuncia è partita dalla Digos, che sta indagando per turbativa elettorale, nei confronti di due giovani che avrebbero chiesto alla proprietaria dell'abitazione, sita a pochi metri di distanza da piazza Portanova, ospitalità per esporre lo striscione con la scritta "Questa Lega è una vergogna".

Lo striscione era stato fatto togliere proprio dagli agenti della Digos.