Visita della Raggi al campo Rom. Di Maio: «Non sono arrabbiato, ma basta dibattito»




Luigi Di Maio chiarisce la sua opinione riguardo alla visita di un campo Rom del Sindaco Raggi  e ha dichiarato di non essere arrabbiato con lei, ma di mettere fine a polemiche.

Il vicepremier ha ribadito infatti: «Mi si attribuiscono parole del genere che sono irritato e arrabbiato: nulla di tutto questo. Io credo che quando si minaccia di stupro una donna o si costringe un bambino a stare chiuso in casa e li si minaccia solo perché hanno ottenuto un alloggio per legge, è giusto dare la massima solidarietà a loro che vengono minacciati da Casa Pound o da fascisti».

Secondo lui «non si deve alimentare questo dibattito tra fascismo e antifascismo: non bisogna schierarsi da una parte o dall'altra ma restare sulle cose concrete, per me bisogna cercare di trovare le soluzioni per tanti italiani che non hanno la casa. Noi stiamo cercando di abbassare tensione sociale con reddito cittadinanza».