Linea Torino- Lione. No Tav si prepara ad una durissima lotta


Si riaccende la questione legata all'alta velocità nella Linea Torino Lione che vede ancora schierati i movimenti No Tav della Valle di Susa contro il Tav Torino-Lione.

L'intenzione dei primi è quella di iniziare «una durissima lotta» come loro stessi hanno reso noto in seguito alla riunione del coordinamento dei comitati che si è svolta nei giorni scorsi.

I No Tav hanno fatto sapere inoltre che deprecano «l'inattività del governo nei confronti degli iter di gara intrapresi da TELT in presenza di un'analisi costi-benefici che dovrebbe indurre l'esecutivo ad annullare l'opera».

Per il movimento dunque «l'unica opzione accettabile per il movimento resta l'opzione zero, accompagnata da una discussione, disgiunta dai ragionamenti sull'opera, relativa all'eventuale adeguamento della attuale linea, assolutamente in grado di assorbire flussi di traffico anche di gran lunga superiore agli attuali, agli standard di sicurezza necessari a far transitare i convogli senza rischio per la salute dei cittadini e dei territori attraversati».