Milano, viceministro leghista Garavaglia indagato per danno erariale


Il viceministro leghista all'Economia, Massimo Garavaglia, è stato invitato a dedurre dalla Procura della Corte dei Conti della Lombardia, per danno erariale, nel periodo in cui era assessore lombardo dell'Economia, insieme ad altre persone, in riferimento alla "vendita sottoprezzo" di un immobile, nello specifico Palazzo Beretta a Milano, ceduto da Ats Milano, ex Asl.

Il danno è stato quantificato per un valore compreso tra i 2 milioni e 13 milioni di euro per quanto riguarda la vendita, e oltre 6 milioni in riferimento alla localizzazione.

Come affermato dagli stessi magistrati contabili, l'indagine è partita a seguito la pubblicazione di un articolo sul Corriere della Sera del 10 agosto 2016, il cui titolo era “Lo strano caso del palazzo Asl ceduto a 25 milioni, comprato a 38”.