Energia rinnovabile. Firmato il decreto "FER1"



È stato firmato oggi il decreto "FER1" dal ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Sergio Costa e dal ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, che si sono posti l'obiettivo di sostenere la produzione di energia da fonti rinnovabili.

Il decreto ha lo scopo di raggiungere i target europei al 2030 definiti nel Piano nazionale integrato per l'energia e il Clima (PNIEC) attraverso la definizione di incentivi e procedure indirizzati a promuovere l'efficacia, l'efficienza e la sostenibilità, sia in termini ambientali che economici, del settore.

Secondo quanto dichiarato dal Mise, infatti, il decreto «incentiva la diffusione di impianti fotovoltaici, eolici, idroelettrici e a gas di depurazione» e, come l'ha definito il vicepremier Di Maio, rappresenta «un grande lavoro di squadra dei due ministeri, ambiente e sviluppo economico, che darà impulso alla produzione di energia rinnovabile, creando migliaia di nuovi posti di lavoro e puntando alla attuazione della transizione energetica, in un'ottica di decarbonizzazione».

«È una vera e propria rivoluzione copernicana, un cambio di paradigma; si premia l'autoconsumo di energia per gli impianti su edificio fino a 100 kW e l'eliminazione dell'amianto, si incentiva la produzione di energia sostenibile oltre che rinnovabile» ha dichiarato il ministro Costa, sottolineando come: «Questo decreto è una grande opportunità di sviluppo e di tutela ambientale».