Migrazione. Salvini: «Il governo francese la smetta di insultare»


È ancora scontro sull'immigrazione e sulle diverse politiche attuate nei vari Stati europei, divenute oggetto di dibattito e di critiche. 

Sul tema è intervenuta anche la portavoce del governo francese, Sibeth Ndiyaye, che durante un'intervista televisiva sul caso Sea Watch ha affermato che l'Italia «non è un Paese indegno» e che «il comportamento del vicepremier Salvini, sulla questione dei migranti non è accettabile».

Replicando al governo francese, il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha così risposto: «Il mio comportamento sull'immigrazione è inaccettabile? Il governo francese la smetta di insultare e apra i suoi porti, gli italiani hanno già accolto (e speso) anche troppo».

E ha aggiunto concludendo: «Prossimi barconi? Destinazione Marsiglia».