Calcio. Punito uomo per critiche razziste

 (foto: ANSA)

Un uomo che ha rivolto parole discriminanti al difensore brasiliano dell’AS Roma Juan Jesus è stato espulso dallo stadio per tre anni dal DASPO.

L’abuso è apparso sul profilo Instagram di Jesus alla fine di agosto.

Frasi come “brutta scimmia, devi sparire da Roma”, “dannato scimpanzé” e “stai meglio nello zoo”.

L’uomo di Civitavecchia è stato citato per minacce aggravate dall’odio razziale e dallo stalking.

E’ stato citato dalla polizia di sicurezza della DIGOS di Roma.

Un osservatorio contro il razzismo nello sport con particolare riguardo agli stadi di calcio sarà istituito entro il 21 marzo 2020, giornata mondiale contro la discriminazione razziale, ha detto martedì, dopo una serie di incidenti nel calcio italiano, il capo dell’Ufficio nazionale antidiscriminazione (UNAR) dell’ufficio del premier italiano, Triantafillos Loukarelis.

Loukarelis ha detto ANSA aveva avuto un primo incontro con le associazioni di calciatori e allenatori Lunedi.

Ha detto di aver ricevuto “feedback positivi” da loro.

Recenti episodi razzisti nel calcio italiano hanno incluso canti di scimmie contro il Romelu Lukaku dell’Inter e Franck Kessie del Milan.

Sorprendentemente, i due incidenti sono rimasti impuniti.